Benvenuti nel sito dello Studio Dentistico Edmondo Maggio

La prima visita

Prendi un appuntamento

Lo Studio Dentistico a Roma del Dott. Maggio dedica particolare attenzione alla prima visita per accogliere il paziente nel migliore dei modi e concordare un piano di intervento personale che soddisfi pienamente le sue aspettative.

Telefona allo:
+39 06 6789852
+39 06 6791036

Oppure scrivici

L'odontofobia

I professionisti dello Studio Dentistico Maggio affrontano l'odontofobia dei pazienti impostando sin dall’inizio un rapporto basato sulla fiducia, accompagnando il paziente in ogni parte durante tutto il suo percorso, dalle prime visite agli eventuali trattamenti. Tutti i trattamenti possono essere effettuati in regime di sedazione cosciente grazie alla consulenza dello specialista in anestesiologia all’interno del team dello Studio Dentistico Maggio. ...continua →

Apnee ostruttive del sonno

La sindrome delle apnee ostruttive (OSAS) del sonno è caratterizzata da alcune pause nella respirazione durante il sonno causate dall’ostruzione parziale o completa delle vie aeree; un’interruzione seppur temporanea della respirazione, comporta una riduzione della concentrazione di ossigeno nel sangue. ...continua →

Notizie

L'equipe

L'esperto risponde

Il suggerimento

  • Esiste una connessione tra la parodontite e l’infarto?

    Esaminando le analisi del sangue di pazienti affetti da malattie parodontali, si riscontrano valori elevati di Proteina C Reattiva (PCR) nonché di altri parametri infiammatori: situazioni come questa possono rappresentare condizione favorevole per il verificarsi di malattie alterosclerotiche o anche di infarti miocardici. Alcuni studi hanno dimostrato che la terapia parodontale può ridurre il rischio di malattie cardiovascolari; la prevenzione ed il trattamento della parodontite sono da considerarsi come fattori fondamentali in grado di ridurre o prevenire l’insorgenza delle malattie cardiovascolari.

  • Perimplantite: riconoscere i sintomi

    I sintomi dell'infiammazione causata dalla perimplantite sono molto simili a quelli della parodontite: spesso le gengive che circondano la protesi tendono a ritirarsi consentendo l’apertura di alcune sacche che favoriscono un accumulo di batteri. Una volta che l’infiammazione raggiunge l’osso, può accadere che anche quest’ultimo retroceda mettendo in discussione la solidità dell’impianto.

Casi clinici